I buoni propositi per l’anno nuovo per un sollevatore di kettlebell

web-kettlebell
(o per qualsiasi altro sportivo)

1-Lavorare sulla tecnica

Anche se hai numeri decenti non è detto che un periodo di tecnica non sia propedeutico a fare un nuovo record personale. Lavorare su aspetti posturali e specifici di un esercizio migliorerà sicuramente la resa finale. C’è un motivo se anche i campioni di sollevamento olimpionico fanno alzate parziali

2-Scegliere una direzione

Non ti porre l’obiettivo di fare esattamente 300kg di stacco o 200 strappi col 32 entro la fine dell’anno, decidi di migliorare un determinato aspetto delle tue prestazioni e poniti il traguardo di migliorarlo sul lungo termine, ottieni risultati ed evita frustrazioni

3-Inserire più varietà

Gli esercizi che non ti piacciono sono probabilmente quelli di cui hai più bisogno, e spesso non ti piacciono perchè non sei forte a farli. Resistenza, esplosività e mobilità dipendono dal “contorno” sul menù di allenamento.

4-Fare riscaldamento e stretching

Particolarmente per gli agonisti, che non vogliono assolutamente perdere neanche una giornata di allenamento, prevenire stiramenti e infortuni è vitale. Chi odia il riscaldamento e lo stretching deve assolutamente forzarsi a farseli piacere e farli ad ogni seduta.

5-Darsi tregua!

È fondamentale rispettare i day off e i periodi di scarico. Rilassarsi nei giorni di riposo e lavorare meno (e meglio) nei periodi di allenamento leggero è noioso (soprattutto per chi lavora in palestra e vede gli altri che alzano pesi…) ma allenarsi pesante prima di una gara o “allenicchiarsi” tra due sedute di allenamento pesante è solo controproducente

Buon anno e buon allenamento!


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s